Vent’anni di fotografia al Chiostro del Bramante

dobici-bramante-cover

Foto spettacolari in una cornice mozzafiato

Spazio gallerie > Chiostro del Bramante
dal 1 Giugno al 1 Luglio 2018 | martedì – domenica ore 11.00 > 18.00


Dal 1 giugno al 1 luglio 2018 lo Spazio Gallerie del Chiostro del Bramante ospita la personale antologica di Alessandro Dobici, considerato tra i migliori ritrattisti italiani.

“Alessandro Dobici – Vent’anni di fotografia” è stata esposta a giugno 2017 a L’Avana presso l’Istituto Cubano de Amistad con los Pueblos (ICAP).
Avevamo già parlato del lavoro di questo fotografo in questo articolo e anche in questa occasione le nostre cornici sono andate ad impreziosire i suoi scatti meravigliosi.

La mostra

La mostra espone cinquantanove scatti, che rappresentano luoghi, volti e storie raccontate attraverso la sua fotografia.
Tra i ritratti più noti presenti in questa mostra ci sono quelli tra Claudio Baglioni, Roberto Benigni, Virna Lisi, Bernardo Bertolucci, Valeria Golino, Giancarlo Giannini, Sabrina Ferilli, Alessandro Gassman e Bigas Luna.

Il luogo

Completato nel 1504, il Chiostro del Bramante è un edificio storico, parte del complesso monumentale di Santa Maria della Pace. Fu il primo edificio completato dal grande architetto rinascimentale Donato Bramante (1444 – 1514) nella città di Roma. chiostro-del-Bramante-roma La chiesa di Santa Maria della Pace (a destra) nel 17 ° secolo; incisione di Giovanni Battista Falda Come detto, il chiostro è annessa alla chiesa di Santa Maria della Pace, costruita alla fine del XV secolo da papa Sisto IV (la facciata fu progettata da Pietro da Cortona a metà del XVII secolo). Il chiostro, progettato da Donato Bramante, su commissione del cardinale Oliviero Carafa e completato nel 1504, è ampiamente considerato uno dei capolavori architettonici del Rinascimento italiano.

Le cornici e il messaggio

Le nostre cornici dal design semplice e minimale focalizzano l’attenzione dello spettatore sul vero protagonista da osservare: lo scatto in sè.
Fermo. Oggettivo. Pronto a raccontare un’intima umanità nascosta dietro a volti noti, che spesso vediamo in televisione o in altri contesti pieni di lustrini e paillette.

Il nostro approccio al lavoro

Il nostro lavoro è stato pensato come l’anticamera di un viaggio da condure verso l’autenticità del messaggio fotografico, pronto ad esplodere non appena l’occhio del fruitore si sarebbe poggiato sullo scatto.
La presenza del vetro museale antiriflesso viene dissolta dallo sguardo dello spettatore che, alla fine del viaggio all’interno del soggetto, comincia ad apprezzare l’opera nella sua interezza:cornice, soggetto,vetro e passepartout.

La mostra è come al solito consigliatissima, il Chiostro del Bramante meraviglioso, direi che gli elementi per un’esperienza unica ci sono tutti

Ci vediamo lì

Spargi la voce!
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest

Article by Antonio Danilo

Antonio e Danilo Zeno Arte -Lavoriamo alla Zeno Arte come Artigiani da più di trent'anni. La nostra creatività assieme alla passione per la tecnologia, ci hanno dato lo stimolo per lanciarci nella sfida di complementi d'arredo personalizzati. I risultati sono stati ottimi, tanto da rientrare nelle Eccellenze Artigiane di Roma